campania turismo: info utili per organizzare la propria visita in campania felix
 
   

NEWS

 


 

Comuni della Campania

 

Dove dormire in Campania

 

Dove mangiare in Campania

 

Servizi e aziende in Campania

 
 

Info turistiche Campania

 
 

Campania Turismo

       
       
Campania Turismo

Scegliere una provincia dalla cartina


È un portale che nasce con l’idea di fornire uno strumento moderno, aggiornato e dettagliato per la promozione dei siti turistici della Campania e, più in generale, del Sud Italia. Impresa non da poco, dal momento che nella nostra Regione è situato il 60% del patrimonio archeologico nazionale, oltre agli innumerevoli “giacimenti” ecologici, naturali ed enogastronomici.
Inseriti in quel circuito che una volta si chiamava “Grand Tour”, vi sono eccezionali siti archeologici, quali Pompei e Ercolano , che costituisce un unicum che tutto il mondo ammira, insieme ai Campi Flegrei, Paestum e Velia. La Reggia vanvitelliana di Caserta, con l’avveniristica filanda di S.Leucio e la maggiore industria metalmeccanica d’Italia a Pietrarsa per riscoprire la lungimiranza dei Borboni. La monumentale Certosa di S.Lorenzo a Padula.

Oltre ai siti archeologici la Campania dispone di Parchi Naturali e di Coste di eccezionale bellezza: La Costiera Amalfitana, con quella Sorrentina, e la Costa del Cilento, toccate da un mare limpidissimo e premiatissimo con svariate bandiere di vari colori.
I giacimenti enogastronomici sono essenzialmente localizzati nell’odierno Cilento, il territorio Cis Alentum dei Romani, che andava da Metaponto a Paestum al Monte Pollino e che costituiva l’antica Lucania. In questa zona felice, l’ecocompatibile naturale, le tradizioni e la cultura autenticamente contadina hanno preservato quella “way of life” che Ancel Keys ha studiato e poi denominata Dieta Mediterranea, ma che a giusto merito dovrebbe essere denominata Dieta Meridionale per la sua esatta collocazione. Alla sua base, infatti, oltre ai farinacei, troviamo i due prodotti-simbolo del Sud-Italia: Olio extra vergine di oliva e Vino, nelle sue più antiche espressioni, trasmesse a noi da una cinquantina di vitigni autoctoni, capeggiati da Aglianico, Fiano e Greco di Tufo.